Che lo si sperimenti in gruppo o individualmente, un percorso di counseling fornisce benefici significativi.

Ci si rende conto di una maggiore chiarezza riguardo ai vari ambiti della propria vita e ci si focalizza meglio sugli obiettivi.

E le emozioni incominciano a giocare nella propria squadra, anziché in quella avversaria e si avverte una tranquillità nuova.

Miracolo? In un certo senso sì, se per miracolo si intende riuscire a dare alla propria vita un equilibrio che ha a che fare con la conoscenza di sé, del proprio modo di funzionare e di approcciare la realtà.

Essere consapevoli di quanto si possa essere titolari delle proprie scelte e aspettative ci conferisce un grande potere, che è quello di trattenere o di lasciare andare, di agire un “via da” qualcosa o qualcuno, piuttosto che un “verso” qualcosa o qualcuno. Si tratta di inclinazioni che ci appartengono, di filtri individuali, culturali o sociali che, se noti, consentono di prendere decisioni in modo sereno.

Esemplificando, se dovessi scegliere tra la vacanza al mare o in montagna con un’amica che ama il mare, sapendo che io adoro le passeggiate tra i boschi, essere consapevole che sono una persona orientata alle relazioni mi permette di scegliere il mare e godermi la compagnia, piuttosto che la montagna e preoccuparmi di cosa stia pensando l’amica di me! In montagna sceglierò di andarci con qualcuno con cui sto bene e che condivide la stessa passione.

Nel percorso di cura di sé, quindi, c’è molto da imparare e più si conosce, meglio si coltivano le relazioni con gli altri e con se stessi.

Articolo precedenteUna vita al limite?
Articolo successivoMangiare bene e sano, spendere poco.
Angela Isella
Sposata e madre di due figli, mi dedico alla Programmazione Neuro Linguistica ed alla gestione di gruppi di empowerment dal 2007. Approdo al counseling per passione, avendo colto il bisogno delle persone di ascolto vero e profondo. Mi occupo di difficoltà legate ai cambiamenti, alla gestione delle emozioni, al lutto. Ho acquisito significativa esperienza nel trattare fragilità relazionali e personali. L'incontro tra la mia laurea umanistica e il Counseling sistemico è sbocciato nell'attivazione di gruppi di Counseling letterario, che utilizza il libro come strumento per percorsi di conoscenza di sé. Tel. 338 96 53 266 - e-mail: angela.isella@gmail.com